Comunicazione: Roma, sabato convego su “Il potere dei numeri. Tra interpretazione e rappresentazione della realtà”

Si svolge sabato 4 maggio alle 9,30 nella sala convegni adiacente alla Cappella della Stazione Termini a Roma il convegno “Il potere dei numeri. Tra interpretazione e rappresentazione della realtà”. L’iniziativa è promossa dall’Ufficio per le comunicazioni sociali della Conferenza episcopale del Lazio e dalla redazione di Lazio Sette, inserto settimanale di Avvenire, e rientra in un percorso iniziato nel 2018 di animazione culturale con i giornalisti del territorio, alla luce dei messaggi del Papa per la Giornata delle comunicazioni sociali. Costantino Coros è coordinatore di Lazio Sette. “La capacità di leggere i cambiamenti sociali, anche su economia, famiglia, educazione, può aiutarci a comprendere la realtà – spiega al Sir –. Vogliamo dare vita ai numeri, legarli ai fatti: non esiste solo la ‘community’ del web, come ricorda il Papa; dietro c’è una ‘comunità’ di persone che vengono raccontate dai dati”. Al tavolo dei relatori si alternano Davide Ludovisi, autore del saggio “Il potere dei dati”, il capo della redazione romana di Avvenire Antonio Maria Mira e il sociologo Massimiliano Colombi. Sono previsti inoltre gli interventi di mons. Marcello Semeraro, vescovo di Albano e segretario del consiglio dei cardinali, e di mons. Luigi Vari, arcivescovo di Gaeta e vescovo incaricato per le comunicazioni sociali del Lazio. “Partendo da chiavi di lettura e nuove tecnologie, si passa per il ruolo dei numeri nella cucina quotidiana delle notizie e si arriva al ruolo dei dati per rappresentare i fenomeni sociali” conclude Coros.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo