Diocesi: Melfi, la Consulta delle aggregazioni laicali lancia un messaggio in vista delle elezioni europee

“Vogliamo un’Europa dei popoli, accogliente e solidale” scrive la Consulta diocesana delle aggregazioni laicali di Melfi-Rapolla-Venosa in un manifesto diffuso in vista delle elezioni europee. Il testo è frutto di una riflessione sul Magistero di Francesco e sul documento “L’Europa che vogliamo” di Retinopera. Rispetto alla democraticità delle istituzioni comunitarie, associazioni e movimenti di Melfi chiedono “un’Europa della centralità dei popoli, dei cittadini, della società civile”, rispettosa dei diritti umani così da promuovere una “corretta informazione, valorizzazione dei corpi intermedi e dello spirito di sussidiarietà”, con un’attenzione particolare alla famiglia. Il secondo tema affrontato è quello di accoglienza e solidarietà: “A partire da coloro che fuggono dalla morte e dalla disperazione cercando nei nostri paesi rifugio e dignità, si richiede un sussulto etico di tutti gli europei” scrivono, sostenendo una politica migratoria che rafforzi “corridoi umanitari, lotta alle discriminazioni, dialogo tra religioni e Chiese, costruzione della pace mondiale”. Le aggregazioni laicali della diocesi lucana si soffermano poi su lavoro e sviluppo economico, auspicando una “centralità della persona nei processi produttivi” e una finanza “a servizio dell’uomo”. Dopo una sottolineatura sull’educazione dei giovani alla salvaguardia del patrimonio naturale e culturale, il testo termina con l’invito alla collaborazione tra associazioni ed espressioni della società civile: “Questa è l’Europa alla quale vogliamo partecipare e aderire” concludono.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori