Warning: Redis::connect(): connect() failed: Connection refused in /var/www/html/wordpress/wp-content/plugins/wp-redis/object-cache.php on line 1105
Clericus Cup: oggi in campo le otto squadre ancora in corsa per la Coppa con il Saturno. Claim "Giocare per credere" | AgenSIR

Clericus Cup: oggi in campo le otto squadre ancora in corsa per la Coppa con il Saturno. Claim “Giocare per credere”

Preti e seminaristi della Clericus Cup tornano in campo oggi, in un periodo post pasquale molto fitto d’impegni, per sfide d’ora in poi decisive: tutti scontri diretti fino alla finale più ambita del 1° giugno. Sorteggiati su Tv2000 gli accoppiamenti delle imminenti sfide. Per gli organizzatori c’è grande attesa per l’Altomonte, collegio sacerdotale che mai prima di questa edizione aveva raggiunto i quarti di finale e che ora sfiderà la rivelazione del Girone D, il San Guanella Amici. Match inedito che vedrà affrontarsi anche due attaccanti che hanno ben figurato nella fase a gironi: l’indiano Kurian Kokto per l’Altomonte e il congolese Serge Ngandu per i rosanero guanelliani. Il match clou è la sfida, tutta fra seminaristi, che fa incontrare North American Martyrs e Redemptoris Mater: un “classico” ecclesiale, tra due squadre pluristellate, vincitrici di tre coppe a testa. Il lanciatissimo Sedes Sapientiae affronta invece il Collegio Spagnolo. I trasteverini del Sedes sperano che questo sia l’anno della consacrazione, le tre vittorie del girone hanno portato entusiasmo e certezze, ma l’ostacolo iberico non sarà facile da superare. Ci crede infatti anche la Spagna, guidata dallo stratega argentino don Gustavo Gatto, più motivato che mai a raggiungere un traguardo importante. Altra sfida è quella tra il Collegio San Paolo e il Pontificio Collegio Urbano, nel superderby di Propaganda Fide, che porrà di fronte i sacerdoti paolini e i seminaristi della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli. La Clericus Cup entra così nel vivo. Ancora una volta le parole semplici di Papa Francesco, capitano del torneo, sono illuminanti: “Vi incoraggio a vivere con questo spirito negli oratori e nelle parrocchie dove operate, a custodire la fede che vi viene donata, che è il bene più prezioso per la vostra vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori