Sicurezza informatica: Ecofin approva “misure restrittive per scoraggiare e contrastare gli attacchi informatici”

(Bruxelles) L’Ue potrà imporre “misure restrittive per scoraggiare e contrastare gli attacchi informatici che costituiscono una minaccia esterna per l’Ue o i suoi Stati membri”, secondo un “nuovo regime di sanzioni” che i 28 ministri dell’economia dell’Ue hanno approvato nella riunione odierna. Saranno passibili di misure restrittive gli attacchi che “hanno effetti significativi e che provengono o sono sferrati dall’esterno dell’Ue; che impiegano infrastrutture esterne all’Ue; che sono compiuti da persone o entità stabilite o operanti al di fuori dell’Ue; che sono commessi con il sostegno di persone o entità operanti al di fuori dell’Ue”. È la prima volta che l’Ue si dota di un quadro per sanzionare “persone o entità responsabili di attacchi o tentati attacchi informatici”, ma anche coloro che li finanziano, li assistono sul piano tecnologico e tecnico o ne sono a qualche titolo coinvolti. Le sanzioni possono arrivare fino al divieto di viaggi nell’Ue e il congelamento dei beni. A “persone ed entità dell’Ue” è imposto il divieto di finanziare persone ed entità sanzionate.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo