Migranti: Save the Children, garantire sbarco immediato dalla Sea Watch3. In particolare per persone vulnerabili e bambini

“Chiediamo con urgenza alle autorità italiane ed europee di garantire senza alcun indugio lo sbarco immediato in un porto sicuro dei 65 migranti a bordo della nave Sea Watch 3. Tra di loro ci sarebbero, oltre ad una persona disabile, sette bambini, due dei quali con meno di 6 mesi di età, ai quali è necessario offrire immediatamente l’assistenza e la protezione di cui hanno bisogno”. Questo l’appello di Save the Children, l’organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, in merito alla vicenda della nave Sea Watch 3, che da alcuni giorni è in attesa di ricevere istruzioni su un porto sicuro dove far sbarcare i migranti.” Come già dichiarato in passato – ribadisce Save the Children -, la priorità deve essere la sicurezza delle persone a bordo, già fortemente provate dal viaggio lungo e pericoloso sostenuto, e in particolare quella dei minori, i più vulnerabili in queste situazioni”.

 

 

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo