Fake news: Commissione Ue, positive le “misure vigorose” di Facebook, Google e Twitter “contro i comportamenti manipolativi”

Plaudono ai “progressi compiuti da Facebook, Google e Twitter per aumentare la trasparenza e proteggere l’integrità delle prossime elezioni” quattro commissari europei (per il mercato unico digitale Andrus Ansip, per la giustizia, i consumatori e l’uguaglianza di genere Věra Jourová, per l’Unione di sicurezza Julian King, e per l’economia e la società digitali Mariya Gabriel). A soddisfare sono in particolare le “misure vigorose” che tutte e tre le piattaforme hanno adottato “contro i comportamenti manipolativi sui loro servizi, comprese le operazioni di disinformazione coordinate”. I commissari però chiedono, in una dichiarazione congiunta pubblicata oggi, che si “faccia di più per rafforzare l’integrità dei loro servizi, compresi i servizi pubblicitari”. Le piattaforme si sono impegnate nel gennaio scorso a fornire ogni mese un report e una analisi di quanto fatto per combattere la disinformazione in relazione alla campagna elettorale, secondo il codice di comportamento sottoscritto nel settembre scorso. Si chiedono però maggiori informazioni sulla loro attività per valutare “come le politiche delle piattaforme abbiano effettivamente contribuito a ridurre la diffusione della disinformazione nell’Ue”. Un richiamo invece a Google e Twitter per non aver sviluppato politiche che “identifichino e segnalino annunci tematici che possono essere motivo di dibattiti divisivi durante le elezioni, quindi inclini alla disinformazione”. Dai commissari l’invito che l’impegno per la trasparenza e l’affidabilità dell’informazione continui anche oltre le elezioni europee

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo