Ciclone Idai: Unicef, in Mozambico vaccinati 700mila bambini contro la polio, oltre 650mila contro morbillo e rosolia

In Mozambico più di 700mila bambini colpiti dal ciclone Idai sono stati vaccinati contro la polio, oltre 650mila contro morbillo e rosolia. Lo rende noto l’Unicef che, con i suoi partner, fra cui l’Oms, sta supportando il Governo nella Settimana della salute nei 21 distretti più colpiti. “I bambini sotto i 5 anni e le donne in stato di gravidanza stanno affrontando pericolosi rischi di salute e nutrizione, in seguito ai devastanti cicloni”, ha affermato Michel Le Pechoux, vice rappresentante Unicef in Mozambico, sottolineando che “la Settimana della salute è un passo importante nel ristabilire servizi sanitari di base”. Oltre alle vaccinazioni, infatti, l’Unicef sta provvedendo a distribuire integratori di vitamina A, di ferro e acido folico, ma anche “a curare e prevenire ulteriori epidemie di colera e di altre malattie legate all’acqua”. Due settimane fa “il ciclone Kenneth ha causato forti danni ai sistemi elettrici urbani utilizzati per la fornitura idrica e le dure piogge hanno infettato molti pozzi rendendoli inutilizzabili”, spiega l’Unicef che con i suoi partner ha distribuito alle famiglie “prodotti per il trattamento delle acque nei centri per il colera nella città di Pemba, raggiungendo 134 mila persone”. “Prevenire epidemie di colera a diarrea acquosa acuta è fondamentale per salvare le vite dei bambini”, ha ricordato James McQueen Patterson, responsabile per la salute dell’Unicef.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo