Spiritualità: Unitalsi Sicilia, sabato parte il pellegrinaggio per Lourdes. Oltre mille partecipanti

Partirà sabato 18 maggio il tradizionale pellegrinaggio a Lourdes – che si concluderà il 25 maggio – promosso dalle sezioni Sicilia Orientale e Occidentale dell’Unitalsi. Saranno oltre 1000 i pellegrini, soci dell’Unitalsi, che viaggeranno in treno da Palermo e Siracusa e in aereo da Palermo e da Catania. Tra loro in treno partiranno 550 persone e tra loro più di 160 disabili e ammalati, tanti giovani nella vettura ragazzi e nelle altre vetture oltre a diversi sacerdoti, mentre in aereo voleranno 450 persone e tra loro più di 90 disabili e ammalati. Il tema del pellegrinaggio riprenderà il tema pastorale per il 2019 proposto dal santuario di Lourdes: “Non vi prometto di rendervi felice in questo mondo, ma nell’altro”.
“Sarà bello vedere la gioia sui volti dei partecipanti, gioia che quest’anno si riempie di soddisfazione per essere riusciti a organizzare un pellegrinaggio così numeroso – dichiara Loredana Picone, presidente della sezione Sicilia Occidentale –. Davanti alla Grotta di Lourdes affideremo alla Vergine Maria non solo la nostra Associazione, ma anche i nostri soci ammalati e con disabilità che partono con noi e in modo particolare i giovani, ai quali anche Papa Francesco sta dedicando un’attenzione particolare, sottolineando come la Chiesa abbia bisogno di loro e della loro gioia”.
“La straordinarietà del pellegrinaggio a Lourdes – continua Nunzio Faranda, presidente della sezione Sicilia Orientale – è vivere la gioia condivisa con chi soffre. Sofferenza e gioia, due parole che sembrano essere una contraddizione, ma non a Lourdes. Gioia che viene alimentata dalla fede, dalla speranza di chi soffre, dal sentire il bisogno di donarsi all’altro con amore, ma soprattutto la gioia di essere lì, in quella Grotta, dove Maria è apparsa a Bernadette e poter affidare a Lei tutte le nostre preghiere, angosce e sofferenze”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo