Solidarietà: Casa della carità, sabato una giornata di raccolta straordinaria di indumenti estivi da uomo

Nonostante le temperature non sembrino confermarlo, la bella stagione è arrivata e, come tutti, anche la Casa della carità si prepara al cambio degli armadi. Armadi che, in questo caso, sono quelli del guardaroba: uno dei servizi di prima accoglienza che la Casa garantisce a tutti e che, lo scorso anno, insieme alle docce è stato utilizzato da oltre 1.300 persone.
Si tratta soprattutto di uomini, in molti casi giovani, che vivono per strada, in insediamenti precari o in edifici dismessi, oppure in stanze o appartamenti spesso non dotati di acqua corrente, che ogni martedì, giovedì e venerdì alla Casa possono fare una doccia calda, avere un cambio pulito, essere ascoltati e seguiti dai volontari e dagli operatori della Fondazione.
Per poter offrire a tutti un adeguato vestiario, la Casa della carità ha organizzato per sabato 18 maggio, dalle 9 alle 18, una giornata di raccolta straordinaria di indumenti, nella sua sede di via Brambilla 10, a Milano.
Si raccolgono in particolare indumenti estivi da uomo, in buone condizioni: pantaloni leggeri, jeans, bermuda, magliette, t-shirt, camicie. Chi non riuscisse a partecipare sabato, può consegnare le donazioni di abiti ogni lunedì dalle 9.30 alle 12 e dalle 14 alle 17. Per maggiori informazioni: relazione@casadellacarita.org
Dalla fine del 2017 è stato costante l’aumento di quanti si rivolgono alla Casa della carità per fare una doccia e avere un cambio d’abito e di biancheria intima. Nel 2018 i numeri sono ulteriormente cresciuti, con un aumento del 17% delle persone che hanno fatto almeno una doccia nel corso dell’anno (1.369, rispetto alle 1.171 dell’anno precedente) e con un 60% in più delle docce erogate, passate da 5.460 a 8.730. E anche per il 2019 si prevede una crescita: fino al 30 aprile, infatti, sono state già erogate 3.116 docce.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo