Argentina: oggi a Buenos Aires manifestazione per i diritti dei disabili e contro i tagli ai servizi

La crisi economica non può ripercuotersi sui servizi essenziali ai disabili. A partire da questa idea di fondo è in programma oggi a Buenos Aires una manifestazione promossa dal Foro permanente per la promozione e la difesa dei diritti delle persone disabili, formata da numerose realtà e associazioni, sia cattoliche sia laiche, compresa la Commissione arcidiocesana per le persone disabili.
Il programma governativo dà assistenza a circa 30mila persone, fornendo servizi educativi, riabilitativi, centri diurni, servizi di trasporto, case alloggio. Tuttavia, le strutture che si occupano dei disabili attendono ancora di ricevere i finanziamenti stanziati per gli ultimi mesi del 2018 e per i primi del 2019. A questo, si legge nella nota, inviata al Sir dal Foro permanente, “da oltre un anno non sono state incrementate le tariffe dei benefici per le persone disabili e per il mese di maggio è stato stanziato solo il 13% di quanto previsto per coprire i costi delle prestazioni”.
“Il Governo non tiene conto dei costi reali e dell’inflazione, mettendo le strutture che si occupano di disabili in grave crisi”, denuncia la nota. In tal modo, molte strutture hanno dovuto chiudere o si trovano in situazione di criticità.
Altor nodo è quello di servizi di trasporto, la cui competenza è stata trasferita alle Province, senza preparazione e senza dare un tempo sufficiente agli enti per organizzarsi. Ciò “ha causato la sospensione di molti servizi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo