Politica: Parsi (Univ. Cattolica), “necessaria una riarticolazione tra cittadini e istituzioni”

Una “necessaria e decisiva riarticolazione è quella che deve essere ricostituita tra cittadini e istituzioni”. Ne è convinto Vittorio Emanuele Parsi, direttore dell’Alta scuola di Economia e politica internazionale (Aseri) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, che definisce questa alleanza “la sola rotta possibile per la tutela degli uni e delle altre rispetto alle sirene dei demagoghi”. Nell’editoriale dell’ultimo numero di “Vita e Pensiero”, il bimestrale culturale della Cattolica in uscita domani, Parsi afferma anche che “la riarticolazione delle sovranità, tra loro e attraverso le istituzioni internazionali e sovranazionali che costituiscono il tessuto nervoso del mondo contemporaneo, è l’orizzonte verso il quale occorre muoversi”. Secondo il direttore dell’Aseri, “la comparsa del sovranismo è la semplice conseguenza dell’oblio della antica e sempre vera lezione: che senza sovranità nessuna democrazia è possibile e che il progressivo smantellamento della sovranità, di cui la libera circolazione dei capitali ha costituito uno strumento decisivo, ha reso sempre più difficile controllare gli eccessi del mercato, le cui conseguenze sono state l’impoverimento del ceto medio e la sua alienazione politica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo