Università Cattolica: l’attività dell’Istituto Confucio per la promozione della cultura e della lingua cinese

I lavori del convegno internazionale “1919-2019. Speranze di pace tra Oriente e Occidente”, promosso in occasione dei dieci anni dalla fondazione dell’Istituto Confucio presso l’Università Cattolica, sono stati preceduti dalla Firma dell’accordo per altri dieci anni con lo Hanban, l’Ufficio per la diffusione del cinese all’estero, collegato con il ministero dell’Istruzione di Pechino. L’Istituto Confucio dell’Università Cattolica, prima sede a essere inaugurata in Lombardia, nasce nel 2009 dalla collaborazione tra Ateneo del Sacro Cuore, Beijing Language and Culture University (Pechino) e Hanban/Confucius Institute Headquarters, ed è diretto da Elisa Giunipero, docente dell’Ateneo. L’Istituto Confucio “promuove la conoscenza della lingua e della cultura cinese oltre che in università anche presso la più vasta comunità locale attraverso un’ampia gamma di corsi di lingua e di cultura cinese, sempre con la collaborazione di insegnanti madrelingua, per studenti di tutte le età e per le aziende”. È inoltre centro ufficiale di certificazione linguistica e sede del Chinese Proficiency Test, “unico certificato di competenza linguistica cinese riconosciuto a livello internazionale”. Una nota afferma: “Nel vasto numero delle attività culturali sulla Cina, promosse dall’Istituto Confucio, si segnalano quelle sullo studio della Via della seta ieri e oggi. Inoltre realizza progetti di ricerca, corsi di formazione per insegnanti e pubblicazioni scientifiche”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo