Università: il 15 maggio Cei e Crui sottoscrivono un Manifesto congiunto per essere “insieme attori ed alleati” in questo ambito

Essere “insieme attori ed alleati” per affrontare le nuove sfide e favorire iniziative di collaborazione sia a livello nazionale che territoriale. È questo il pilastro centrale del “Manifesto per l’Università”, un testo congiunto che verrà sottoscritto mercoledì 15 maggio a Roma dalla Conferenza episcopale italiana (Cei) e dalla Conferenza dei rettori delle Università italiane (Crui). A firmare il documento – alle 15 nella sede della Crui – saranno il segretario generale della Cei, mons. Stefano Russo, e Gaetano Manfredi, rettore dell’Università degli studi di Napoli “Federico II” e presidente della Crui.
Il “Manifesto per l’Università”, spiega una nota, si apre con una serie di punti riguardanti l’identità dell’Università su cui Cei e Crui esprimono concordanza di vedute. Riguardano il “Diritto all’educazione e alla cultura”, “L’Università come comunità di studio, di ricerca e di vita”, “Un umanesimo solidale”, “Una cultura del dialogo e della libertà”, “Autonomia e sussidiarietà” in ambito universitario, l’“Integrazione tra competenze formali e informali”, “Una rete globale” che faciliti lo scambio culturale e la mobilità di studenti e docenti, “Uno sviluppo integrale e sostenibile” per la società, la “Cultura digitale”.
“In questo quadro – prosegue la nota – Cei e Crui riconoscono il valore della collaborazione reciproca, nel rispetto delle specifiche finalità, mediante azioni quali lo scambio di esperienze, la promozione di iniziative e progetti sui temi del ‘Manifesto’, compresi accordi e protocolli fra le Università e le diocesi italiane, e il rilancio della ‘terza missione’ dell’Università”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa