Diocesi: Trento, nella basilica paleocristiana di San Vigilio la realtà virtuale immersiva fa rivivere il passato

Due sono le iniziative legate alla basilica paleocristiana di San Vigilio che il Museo diocesano tridentino promuove in occasione della Giornata internazionale dei musei 2019. La basilica paleocristiana di San Vigilio, riscoperta sotto la cattedrale di Trento solo negli anni Settanta, è uno dei siti archeologici più importanti della città. L’area archeologica permette di ammirare i resti di un edificio sacro di notevoli dimensioni, eretto al di fuori della cinta urbica romana presumibilmente verso la fine del IV secolo. Il patrimonio di storia, arte e fede custodito da questo luogo è immenso. Ed è proprio per valorizzare al meglio questo tesoro che il Museo ha studiato e realizzato un nuovo percorso di visita arricchito da postazioni multimediali e visori per la realtà virtuale immersiva. La basilica – ricostruita al computer nelle sue diverse fasi – è così realistica da sembrare vera. Il percorso è inoltre arricchito da due video: il primo, collocato nel vestibolo d’ingresso, aiuta a comprendere l’evoluzione dell’edificio attraverso accurate ricostruzioni multimediali 3D; il secondo, più informale e narrativo, fornisce al visitatore informazioni aggiuntive in merito alla vita della basilica in epoca paleocristiana e alla storia degli scavi diretti da mons. Iginio Rogger. Sono state inoltre aperte nuove aree espositive dove poter ammirare i reperti, corredati da didascalie e pannelli in due lingue (italiano e inglese). Nel rinnovato percorso di visita le soluzioni tecnologiche permettono di far rivivere il passato e di comprendere in modo semplice e intuitivo le complesse vicende della basilica. Non mancheranno i supporti tradizionali e una speciale brochure pensata per le famiglie: attraverso enigmi, giochi e indovinelli anche i piccoli visitatori potranno scoprire divertendosi la storia dell’area archeologica. Nel ripensare i nuovi supporti didattici il Museo ha posto al centro del suo progetto il visitatore, al quale propone un’esperienza di visita completamente nuova rispetto a prima: più coinvolgente, più chiara e ad alto tasso di tecnologia. I nuovi supporti didattici saranno presentati al pubblico venerdì 17 maggio alle 17.30 in sala arazzi. Ingresso libero e gratuito. Il giorno successivo, sabato 18 maggio, Giornata internazionale dei musei, l’accesso alla basilica paleocristiana di San Vigilio sarà libero e gratuito.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa