Università Cattolica: Milano, il 14 maggio convegno internazionale “1919-2019. Speranze di pace tra Oriente e Occidente” con il card. Parolin e due vescovi cinesi

Martedì 14 maggio i chiostri dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (largo Gemelli, 1) ospiteranno il convegno internazionale “1919-2019. Speranze di pace tra Oriente e Occidente” (dalle 9.30). All’evento prenderanno parte il segretario di Stato Vaticano, card. Pietro Parolin, e due vescovi cattolici cinesi: mons. Li Shan, vescovo di Pechino, e mons. Huang Bingzhang, vescovo di Shantou, che per la prima volta dopo l’Accordo provvisorio tra Santa Sede e Repubblica popolare cinese sulla nomina dei vescovi parteciperanno a un evento fuori dalla Cina. Con loro saranno presenti illustri studiosi, tra cui Andrea Riccardi, Adriano Roccucci, Morris Rossabi, Guido Samarani, Liu Guopeng. L’iniziativa sarà aperta dai saluti, tra gli altri, del rettore dell’Ateneo, Franco Anelli; di Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano; di mons. Claudio Giuliodori, assistente ecclesiastico generale dell’Ateneo, di Liu Li, rettore della Beijing Language and Culture University. Tre le sessioni del convegno. La prima, dedicata al tema “Verso un nuovo sistema internazionale”, si aprirà con l’intervento del card. Parolin sull’impegno della Chiesa cattolica per l’unità della famiglia umana da Benedetto XV a Papa Francesco. La seconda sessione, “Cina: il Movimento del 4 maggio e il cristianesimo”, si terrà a partire dalle 14.30 nella Cripta aula magna. La terza e ultima sessione (ore 16.45) sarà incentrata sul “Nuovo internazionalismo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori