Festa della mamma: Unicef, “nel 2018 in Italia oltre 31.500 bambini sono nati in ospedali riconosciuti Amici dei bambini”

“Nel 2018 in Italia oltre 31.500 bambini, il 7% dei nati in Italia su un totale di 449.000, sono nati in ospedali riconosciuti Amici dei bambini”. Lo afferma l’Unicef alla vigilia della festa della mamma. “Per una mamma e il suo bambino le prime ore di vita sono le più delicate – spiega Francesco Samengo, presidente di Unicef Italia -. Un neonato ha bisogno di mani che si prendano cura di lui fin dal primo respiro. Non solo le mani della mamma, anche quelle del medico, dell’ostetrica, dell’infermiera che accompagnano il momento della nascita”. “Per questo motivo – aggiunge – l’Unicef in Italia promuove il programma ‘Insieme per l’allattamento’ per diffondere la cultura dell’allattamento e garantire a tutti i bambini una nutrizione adeguata e il miglior inizio di vita possibile”. Ad oggi, in Italia fanno parte della Rete Unicef 28 ospedali e 7 xomunità riconosciuti dall’Unicef come Amici dei bambini, 3 corsi di laurea riconosciuti Amici dell’allattamento e oltre 750 Baby Pit Stop – spazi dedicati a tutte le famiglie in cui poter prendersi cura dei propri bambini. Grazie al programma dell’Unicef sono stati formati oltre 4.000 operatori e oltre 1.600 persone sono state sensibilizzare per diffondere la cultura dell’allattamento all’interno del sistema sanitario. A livello internazionale è molto ampia la rete di ospedali riconosciti dall’Unicef in più di 150 Paesi. L’iniziativa internazionale è stata lanciata nel 1991 dall’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e dal Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef). Un Ospedale amico compie una trasformazione dell’assistenza a mamme e bambini nel proprio punto nascita, applicando i “Dieci passi per la protezione, la promozione ed il sostegno dell’allattamento”. Unicef ricorda che la festa della mamma è un’ottima occasione per venire incontro a tutte quelle mamme e ai loro bambini che ancora oggi rischiano la vita nel parto. Sul sito di Unicef è possibile scegliere un “Regalo per la vita” come biscotti energetici, compresse per la purificazione dell’acqua, confezioni di alimenti per la grave malnutrizione, kit di primo soccorso, sali reidratanti, vaccini contro il morbillo e contro la polio e zanzariere.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori