Europa: Sassoli (Parlamento europeo), “è un’assicurazione sulla vita dei nostri Paesi che ci permette di stare nel mondo”

“Un’assicurazione sulla vita dei nostri Paesi che può consentirci di stare in un mondo nuovo”. Così David Sassoli, vicepresidente del Parlamento europeo, ha definito l’Europa, sottolineando la necessità di “concentrarci su quello che è fuori dall’Unione e su cui l’Unione può avere tanto da dire”. A fronte della “tentazione di dire che l’Europa serve agli europei”, occorre avere un orizzonte ampio: “se non abbiamo un confronto vero con quello che sta fuori di noi, non proteggeremo noi stessi perché i meccanismi globali possono marginalizzare più delle guerre”, ha spiegato Sassoli che questa sera è intervenuto all’incontro “Per un nuovo umanesimo europeo: popoli, religioni, culture” organizzato a Roma dal coordinamento “Agire Politicamente”, in collaborazione con il Movimento Rinascita Cristiana e Acat Italia. Secondo il vicepresidente del Parlamento Europeo, “un’Europa che ha come riferimento il proprio ombelico, il proprio orticello, troverà difficoltà forti” mentre deve diventare “un attore che si interroga sui processi globali, su quelli in atto e su quelli che verranno e saranno inediti”.
“Il grande disegno che sovrasta i sovranisti domestici in Italia ma anche in altri Paesi è togliere l’inciampo dell’Europa”, ha denunciato Pierluigi Castagnetti, presidente della Fondazione “Persona, comunità, democrazia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori