Papa Francesco: a parrocchia di San Giulio, “quest’anno una settimana del presepe per spingere a farlo nelle case e nelle piazze”

“Vi dirò una cosa che è una notizia in anteprima. Quest’anno faremo, con il dicastero della Nuova Evangelizzazione, una giornata, una settimana del presepe, per spingere a fare il presepe nelle case, nelle piazze. Questa è una notizia che vi daranno dal quel Dicastero”. Lo ha detto Papa Francesco, parlando a braccio, con il gruppo del presepe vivente, allestito negli ultimi anni a Porta Asinaria dalla parrocchia di San Giulio, a Roma, dove si è recato in visita ieri pomeriggio. “Io non sapevo di questo presepe vivente, però oggi – ha aggiunto il pontefice -, mentre avevo un po’ di tempo, ho preso alcuni libri che sono arrivati per vederlo, erano arrivati questa settimana, e c’era un piccolo libro che si chiama ‘Presepe, il Vangelo vivente’, fatto dal vescovo di Chieti, dove c’era la storia del presepe in napoletano: non si capisce, io non capisco niente, ma è bellissimo. Per caso adesso trovo questo, voi…”. Così Francesco ha ribadito che “il presepe è il Vangelo vivente”. “Pensate che san Francesco evangelizzava anche solo con questo: vedere Gesù, imitare Gesù, imitare la Madonna, imitare Giuseppe, imitare la semplicità dei pastori, non imitare Erode!… Andate avanti!”. Infine, il Papa ha chiesto se “sono andati a Greccio”. “Li invito ad andare. Tu – ha aggiunto rivolgendosi al parroco – organizza e poi ne parliamo. È un invito mio, li invito: che vadano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa