Elezioni europee: Rinascita Cristiana lancia campagna di sensibilizzazione per un’Europa accogliente e solidale

Rinascita Cristiana ha deciso di partecipare “attivamente” alle prossime elezioni del Parlamento europeo, avviando una campagna di sensibilizzazione per richiamare l’attenzione sul “progetto europeo che i candidati proposti porteranno avanti”. Diverse le iniziative messe in atto in varie città, tra cui Roma (10 maggio), Torino (14 maggio), Firenze (13 aprile), Napoli, Genova, Trento, Bologna, Lecco, Reggio Emilia e Mantova: incontri, tavole rotonde, dibattiti, attività di promozione e diffusione di un volantino sottoscritto da prestigiosi intellettuali, tra cui Paola De Gasperi, figlia del grande statista italiano che fu tra i padri fondatori dell’Unione europea, e Giuseppe Dalla Torre, rettore emerito della Lumsa e presidente del Tribunale dello Stato della Città del Vaticano.
Il testo riassume “diverse urgenze” che devono essere considerate in vista del voto. Per i responsabili del movimento ecclesiale, infatti, è quanto mai necessario “costruire un’Europa capace, secondo la sua tradizione, di essere solidale, accogliente, inclusiva nel rispetto delle differenze culturali, storiche e religiose”, impegnata “nella cooperazione internazionale con particolare riguardo a quei Paesi e Continenti da cui i popoli sono costretti ad emigrare”. Che sia capace di tenere conto “delle esigenze delle persone e delle comunità” e di “dare maggiore peso e spessore all’educazione ai valori europei, ai diritti umani e sociali come quello alla salute, alla famiglia, al lavoro, alla casa”. Per Rinascita Cristiana, è fondamentale combattere “la corruzione”, promuovere “la giustizia sotto tutte le sue forme” e “l’accoglienza dei migranti”, “lottare contro tutti i discorsi di odio e discriminazioni di ogni genere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa