Diocesi: Cerreto Sannita, presentato a Innovation Village il progetto “iCas-iCare Agricoltura sociale”

Un tipo di agricoltura sostenibile e innovativa. È ciò che sta alla base di “iCas-iCare Agricoltura sociale”. Il progetto è stato presentato, lo scorso week-end, dalla cooperativa sociale di comunità iCare, Ufficio progettazione e fragilità della diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti, in occasione della fiera-evento Innovation Village, svoltasi al Museo ferroviario di Pietrarsa (Portici). La referente del progetto Imma Lavorgna, l’agronomo Marco Baldino, la psicologa Orsola Masotta e gli animatori di comunità del Progetto Policoro Luca Pacelli e Concetta Ricciardi hanno presentato quello che è un nuovo modello di agricoltura innovativo e sostenibile che si vuole mettere in piedi sul territorio diocesano. “Un modello – spiega una nota della diocesi – in grado di salvaguardare l’ambiente e di valorizzare le risorse ambientali e territoriali, formando e inserendo al lavoro persone con diverse forme di disagio realizzando, così, attività di tipo terapeutico, sociale ed educativo”. Il progetto si svilupperà dapprima con un’attività d’indagine dei fabbisogni e di ricerca sulle coltivazioni da impiantare sui terreni, per poi realizzare, nell’arco dei 3 anni successivi, un vivaio sociale, un orto per attività di orto-terapia ed una sperimentazione di pet-therapy e ono-terapia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa