Cultura: Munera, numero speciale sull'”Umanesimo”. Editoriale del card Ravasi. Per l’estate, seminario ad Assisi

“Interrogativi antropologici contemporanei”: è il titolo dell’editoriale che porta la firma del card. Gianfranco Ravasi nel nuovo numero di “Munera. Rivista europea di cultura”. Si tratta di un numero speciale e gratuito, intitolato “Contemporary Humanism”, nato da una collaborazione tra quattro università internazionali su tre continenti. “L’idea che ha guidato l’elaborazione – spiegano a Munera – è l’approfondimento di una categoria che si può definire al tempo stesso storica, culturale e valoriale, e che interpella anche l’uomo contemporaneo: appunto l’umanesimo. Affascinante, urgente e complesso è avvicinarsi a un tema che riguarda l’essere umano tanto da vicino e che lo interpella continuamente su più fronti”. “Se storicamente l’Umanesimo non è ormai più attuale, lo è ancora, e fortemente, dai punti di vista culturale e valoriale. Esiste qualcosa che possa essere definito un umanesimo contemporaneo? Quali ne sono eventualmente le forme storiche e le declinazioni? Si tratta di forme soltanto intellettuali o piuttosto di pratiche e istituzioni che recano nel loro Dna una matrice umanistica e che, proprio per questo, favoriscono e condizionano la nostra possibilità di comprendere che cosa sia l’umanesimo? Possiamo fare a meno di questa categoria? Possiamo declinarla in modo tale che non corrisponda a un mero esercizio intellettuale, ma ad un servizio al tempo che viviamo e alle donne e agli uomini di oggi e di domani?”.
A questa e altre domande cerca di rispondere questo numero a partire dall’intervento introduttivo del cardinal Gianfranco Ravasi, continuando con alcune riflessioni di carattere storico, storico-sociale, teologico e pedagogico che esplorano il contributo del magistero della Chiesa o di un pensiero di ispirazione cristiana a questioni e ferite aperte del mondo presente: i diritti umani (Claudio Rolle), la liberazione del povero (Rodrigo Polanco), l’emergenza educativa (François Moog), la cittadinanza globale (Federica Caccioppolla), l’ecologia (Jeyver Rodríguez). Un secondo blocco di saggi filosofici rimette poi in questione i fondamentali, rivisitando la storia dell’umanesimo (Giuseppe Tognon), le grandi “querelles” novecentesche (Jérôme de Gramont), i fili di umanesimo attraverso la trama della decostruzione dell’umano (Domenico Cambria), il rovesciamento del binomio fragilità/forza come in Simone Weil (Francesca Simeoni), i grandi dialoghi a distanza come quello tra Nussbaum e Ricœur (Kamila Drapało). Al link www.muneraonline.eu si può scaricare gratuitamente l’editoriale e tutto il numero dedicato all’Umanesimo. Munera propone poi l’ormai tradizionale appuntamento con il seminario presso la Cittadella di Assisi, che quest’anno si terrà dal 27 al 30 luglio 2019 sul tema “Umanità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa