Ue: Weber (parlamentare europeo), “voto di maggio decisivo per ribadire che vogliamo vivere insieme”

Le elezioni del 26 maggio rappresentano “un momento decisivo per il nostro Continente, per ribadire che vogliamo vivere insieme e sentirci europei”. Lo ha sottolineato Manfred Weber, parlamentare europeo, ricordando che l’appartenenza all’Europa “non è in contraddizione con la sensibilità nazionale”. “Si può essere francesi, italiani, tedeschi e allo stesso tempo europei: non c’è contraddizione”, ha spiegato intervenendo a Roma alla presentazione del libro “Alcide De Gasperi: cristiano, democratico, europeo”, scritto da Alfredo Canavero e tradotto in cinque lingue. È necessario, ha scandito, “rimanere insieme, perché solo insieme si può essere forti”. “De Gasperi ci direbbe di cercare una visione, di aprire la mente, di guardare alla politica con un approccio a lungo termine”, ha aggiunto Weber per il quale “definire il nemico non è la soluzione”, mentre “occorre trovare soluzioni ai problemi” e “lottare per una comune comprensione dell’Europa”. “Spesso – ha lamentato – si pensa all’Europa burocratica e questo va cambiato”. È fondamentale che “la gente capisca quanto è importante avere un’Europa unita, che aspetta nuovo coraggio”, ha aggiunto da parte sua Maria Romana De Gasperi, facendo riferimento al sogno di suo padre, di Schuman e di Adenauer. “Questi tre grandi uomini – ha ricordato – riuscirono a capire che l’unico modo perché l’Europa non riprendesse le sue guerre fosse mettere insieme qualcosa di comune e di necessario”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia