Don Primo Mazzolari: Bozzolo, un convegno e una messa con mons. Zuppi nel 60° anniversario della morte

Due eventi in occasione del 60° della morte di don Primo Mazzolari, che ricorre il 12 aprile. Sabato 6 e domenica 7 aprile, a Bozzolo, sono in programma due iniziative: alla giornata di studi in cui il “parroco d’Italia” sarà messo a confronto con altri sacerdoti “visitati” in questi anni da Papa Francesco, farà seguito l’indomani, alle 17, la messa solenne presieduta dall’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi. Sabato, dalle 9.30, presso la sala civica comunale di Bozzolo, si terrà il convegno dal titolo: “Papa Francesco, don Primo Mazzolari e i preti di frontiera: don Lorenzo Milani, don Zeno Saltini e don Tonino Bello”. Apriranno i lavori i saluti del sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio, e del presidente della Fondazione “Don Primo Mazzolari”, don Bruno Bignami. Interverrà Piero Pisarra dell’Institut Catholique de Paris sul tema “Fuori dal campo. Francesco e i preti di frontiera”. Al rapporto tra “Tonino Bello e Primo Mazzolari, l’inquietudine creativa della pace” guarderà Sergio Paronetto del Centro studi Pax Christi, mentre a Paolo Trionfini dell’Università di Parma toccherà il compito di leggere la storia di “Uomini al servizio della Chiesa: Mazzolari e don Zeno Saltini”. Infine, Mariangela Maraviglia del Comitato scientifico Fondazione
Mazzolari proporrà una riflessione su “Don Mazzolari e don Milani: un dialogo a due voci per dare ‘la parola ai poveri’”. Nella mattinata di domenica il vescovo di Cremona, mons. Antonio Napolioni, sarà a Verolanuova, dove don Mazzolari visse da bambino con la famiglia. Lì presiederà l’Eucaristia nel ricordo del 60° della morte di don Primo, alle 11, nella chiesa parrocchiale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia