Dl Crescita: Tajani, “Italia rischia di precipitare nel baratro, serve cura drastica e non pannicelli caldi”

L’Italia ha bisogno di una “cura drastica” e non di “pannicelli caldi”. Lo ha detto Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, a margine della presentazione del libro “Alcide De Gasperi: cristiano, democratico, europeo”, scritto da Alfredo Canavero. “In Italia il debito pubblico cresce in maniera vertiginosa, negli ultimi sei mesi è cresciuto come mai in passato, quindi serve una cura drastica per rimettere in piedi la nostra economia”, ha rilevato Tajani sottolineando la necessità di “tagliare drasticamente le tasse alle imprese e alle famiglie, per permettere di assumere giovani e riassumere coloro che hanno perso il lavoro”. Secondo Tajani, “bisogna pagare tutti i debiti che la Pubblica amministrazione ha con le imprese e con i professionisti e far ripartire la realizzazione di infrastrutture, a cominciare dalla Tav”. “Soltanto così si potrà far crescere un Paese che rischia di precipitare sempre più nel baratro, siamo già in recessione”, ha aggiunto il presidente del Parlamento Europeo per il quale “non servono pannicelli caldi, non serve fare come gli struzzi che mettono la testa sotto la sabbia, serve agire”. “Noi – ha concluso – abbiamo la nostra ricetta che offriamo all’Italia per poter cambiare la situazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia