Politica: Serra (Fuci), “far acquisire ai giovani capacità di pensiero critico anche in vista delle elezioni europee”

Far acquisire ai giovani la capacità di elaborare un proprio pensiero critico. E’ l’obiettivo del LXVIII Congresso nazionale della Fuci (Federazione universitaria cattolica italiana), “Metamorfosi della democrazia – Nazionalismi, europeismi, internazionalismi” in programma dal 2 al 5 maggio a Urbino. In un’intervista al Sir, la presidente nazionale femminile uscente, Gabriella Serra, spiega che obiettivo dell’appuntamento è “una presa di coscienza da parte di noi giovani studenti universitari” del processo di trasformazione in atto dei paradigmi democratici, “realtà sulla quale poter poi ragionare, ciascuno con la propria testa, per costruire ognuno un proprio pensiero critico” soprattutto in vista delle elezioni europee del 26 maggio. Ad introdurre i lavori la prolusione di padre Federico Lombardi, già direttore della sala stampa della Santa Sede e attuale presidente della Fondazione vaticana “Joseph Ratzinger-Benedetto XVI”, “voce di un cattolico autorevole” che “ci introdurrà nella tematica generale evidenziando le radici cristiane dell’Europa, da dove nasce il pensiero alla base di questo progetto”.e la riflessione di Beatrice Covassi, già capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Momento clou la tavola rotonda del 3 maggio con Enrico Letta, Mario Monti e Franco Vaccari, “importante momento di confronto nel quale ampio spazio verrà riservato alla voce e alle domande dei ragazzi dai quali è venuta una forte richiesta di dialogo e interazione tra loro e con i tre relatori”, dice ancora Serra.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori