Dire: i titoli e il tg politico

(DIRE-SIR) – Ecco i titoli e il tg politico della Dire. Anche su www.dire.it e www.agensir.it.

M5S pressa Conte: Siri si deve dimettere

Resta alta nel governo la fibrillazione intorno al caso Siri. Ieri sera il sottosegretario leghista ha incontrato Giuseppe Conte. Le posizioni, però, restano distanti. Siri non ha intenzione di dimettersi, mentre i Cinque stelle chiedono al presidente del Consiglio di imporre il passo indietro al senatore. “Le dimissioni sono la strada giusta”, ripetono i vertici pentastellati. La decisione di Conte potrebbe arrivare in giornata, dopo un incontro con Salvini e Di Maio.

Italia fuori da recessione, cala disoccupazione

Seppur a fronte di una crescita davvero modesta, l’Italia è fuori dalla recessione. È l’Istat a registrare il piccolo passo avanti dell’economia. Nel primo trimestre dell’anno il Pil italiano è cresciuto dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti. Cala anche la disoccupazione, in particolare quella giovanile, che segna il minimo dal 2011. “La nostra economia è solida”, assicura il ministro Tria. Di Maio parla di “direzione giusta” e Salvini rilancia la flat tax: “Va fatta – dice – basta dubbi e ritardi”.

Mare Jonio denuncia Salvini e salpa da Marsala

Mediterranea sfida Matteo Salvini, nelle aule di tribunale e sul mare. L’armatore della Nave Mare Jonio Alessandro Metz ha querelato il ministro dell’Interno Matteo Salvini per una direttiva anti-sbarchi inviata nei giorni scorsi dal ministero alla Ong in cui si accusava Mare Jonio di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La stessa imbarcazione è salpata questa mattina da Marsala verso il largo della Libia per rispondere all’Sos di venti migranti in mare.

Sindacati edili in piazza: basta morti nei cantieri

Basta ‘morti bianche’. In occasione della giornata mondiale della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, i sindacati scendono in piazza. Con un flash mob davanti a Montecitorio per il SafeDay 2019 i rappresentanti degli edili hanno denunciano l’aumento delle vittime soprattutto nei cantieri. Tra le cause più diffuse la caduta dall’alto e lo schiacciamento. I sindacati chiedono alle istituzioni di intervenire con azioni di legge e prevenzione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori