Diocesi: Caritas Cagliari, il 3 maggio un convegno sulla finanza etica

“Per superare la crisi economica nella società di oggi. Ascoltare per educare, prevenire e … curare”: si intitola così il convegno organizzato dalla Caritas diocesana di Cagliari, in collaborazione con la Fondazione anti-usura Sant’Ignazio da Laconi onlus, con la Consulta diocesana del volontariato, e in partenariato con il Csv Sardegna Solidale, che si svolgerà il 3 maggio (dalle 9 alle 18.30) nell’aula magna del Seminario arcivescovile del capoluogo sardo. Obiettivi dell’iniziativa (articolata in due sessioni, la prima delle quali destinata ai giovani) saranno riflettere sui percorsi formativi e di promozione umana attivati dalla Caritas sui temi del lavoro, finanza etica, accesso al credito, educazione al corretto uso del denaro, lotta al sovra-indebitamento e individuare nuove strategie per il futuro. La sessione della mattina avrà per tema “Giovani: strategie di futuro”, mentre la pomeridiana “Tracciare nuove vie”. Tra i relatori Sergio Gatti, direttore di Federcasse e vicepresidente del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane sociali dei cattolici italiani, Graziella Boi, dipartimento di Salute mentale e delle dipendenze, direttrice del Centro per il trattamento dei disturbi psichiatrici correlati ad alcool e gioco d’azzardo patologico (Cagliari), Daniele Caria, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Cagliari. A introdurre i lavori saranno il direttore della Caritas diocesana don Marco Lai e l’arcivescovo mons. Arrigo Miglio. Nel corso dei lavori è prevista la premiazione del concorso “Cagliari supera il Gap” (che ha visto coinvolti gli studenti delle scuole superiori sul tema del gioco d’azzardo patologico), promosso dalla Caritas diocesana e dalla stessa Fondazione anti-usura e le testimonianze dei giovani che hanno partecipato ai percorsi di alternanza scuola-lavoro e di volontariato attivati dalla stessa Caritas.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori