Cooperazione: Milano, il 4 maggio presentazione di Amicizia Italo-Giordana onlus

“Sostenere, consolidare tutte le attività di carattere sociale, civile, culturale, sanitario, sportivo e turistico; promuovere dialogo tra culture e religioni, sostenere e difendere i diritti delle donne e dei bambini, promuovere attività per la difesa dell’ambiente e della terra e l’accoglienza, il riconoscimento delle differenze culturali e la loro valorizzazione come risorsa e ricchezza”. Sono solo alcuni degli scopi che si propone l’Associazione di Amicizia Italo-Giordana onlus che sarà presentata il 4 maggio a Milano (ore 14:30 presso la Casa dei Diritti, v. E. De Amicis 10). All’incontro saranno presenti, tra gli altri, mons. Khaled Akasheh, segretario della Commissione Pontificia per il Dialogo interreligioso, Paolo Branca, docente di Lingua e Letteratura Araba e di Islamologia presso l’Università Cattolica di Milano, Malik Al Qassas, presidente dell’Associazione di Amicizia Italo-Giordana, Jamil Nimri, già parlamentare in Giordania e attualmente columnist presso il giornale al-Ghad e presidente della Jordanian Society for Democratic Culture, del Journalists Club e del Social Democratic Thought Forum; Antonio Ferrari, inviato speciale, editorialista e scrittore; Fabio Pizzul, giornalista e politico, Lia Quartapelle, segretario della Commissione Esteri e capogruppo del PD dal 2016 e Claudia Perassi professore associato di Numismatica presso l’Università Cattolica di Milano, e Dario Quattrocchi medico chirurgo, presidente dell’associazione Vas onlus (Volontariato Assistenza Socio Sanitaria Mediterranea Internazionale). Durante i lavori saranno proiettati e commentati video relativi al recente conferimento della Lanterna della Pace ai Sovrani di Giordania ad Assisi e al viaggio del presidente Mattarella nel Regno Hashemita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori