Scuola: Tavola della pace, a Zugliano il laboratorio regionale “Cittadinanza 2030, progettiamo insieme l’educazione del futuro”

Perché la scuola non interviene di fronte ai sempre più frequenti casi di violenza, bullismo, cyberbullismo, intolleranza e razzismo che vedono protagonisti giovani e giovanissimi? Nelle scuole si fanno molte cose, ma cosa significa veramente “educare alla cittadinanza”? Come si può fare in modo serio ed efficace? Quali sono le indicazioni che ci arrivano dall’Europa e dalle organizzazioni internazionali? E soprattutto: come si deve formare oggi il cittadino di domani? Per rispondere a queste domande, il 5 e il 6 aprile si terrà presso il Centro di accoglienza Ernesto Balducci di Zugliano (Udine) un laboratorio regionale di formazione e ricerca intitolato “Cittadinanza 2030 – Progettiamo insieme l’educazione del futuro”, a cui parteciperanno decine di docenti e dirigenti scolastici del Friuli Venezia Giulia. Il laboratorio sarà basato sulla rilettura e valorizzazione delle esperienze concrete di educazione alla cittadinanza, alla pace e ai diritti umani realizzate nelle scuole tra il 2014 e il 2018. L’iniziativa è parte del Programma di educazione alla pace e alla cittadinanza “Dalla Grande Guerra alla Grande Pace” realizzato in collaborazione con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, l’Ufficio scolastico regionale, il Coordinamento regionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, la Rete nazionale delle scuole per la pace e i diritti umani e la Tavola della pace.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa