Parlamento Ue: in plenaria nuove norme per il congedo parentale

(Bruxelles) Conciliare lavoro e famiglia: è l’obiettivo principale di una nuova legislazione Ue che approda questa settimana nell’emiciclo dell’Europarlamento, riunito in plenaria a Bruxelles (3-4 aprile). La legislazione, concordata informalmente con i ministri Ue, “stabilisce i requisiti minimi che tutti gli Stati membri dovranno attuare, tra cui: dieci giorni lavorativi di congedo di paternità retribuito, due mesi di congedo parentale retribuito non trasferibile e cinque giorni di congedo annuale per gli operatori dell’assistenza”, spiega una nota dell’istituzione. “Beneficeranno di tali norme i bambini e la vita familiare, rispecchiando al contempo più accuratamente i cambiamenti sociali e promuovendo la parità di genere”. Le norme dovrebbero inoltre “contribuire ad aumentare le opportunità delle donne sul mercato del lavoro”. La plenaria si apre oggi con un ordine del giorno comprendente il dibattito in vista del summit annuale tra Unione e Cina. In un confronto con il vicepresidente della Commissione Jyrki Katainen e il Segretario di stato per gli affari europei, in rappresentanza della Presidenza romena del Consiglio, Melania-Gabriela Ciot, i deputati “dovrebbero affrontare temi quali la sicurezza, gli investimenti e la reciprocità negli appalti pubblici”. Il vertice Ue-Cina si terrà il 9 aprile.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa