Parlamento europeo: Löfven (premier Svezia), “dimostrare che l’Ue ha valore per la vita quotidiana della gente”. “Orgoglioso per l’impegno di Greta Thunberg”

foto SIR/Marco Calvarese

(Bruxelles) “Occorre creare relazioni forti per evitare decisioni di uscita come quella della Gran Bretagna”, occorre “dimostrare che l’Ue ha valore per la vita quotidiana della gente”. È Stefan Löfven, premier svedese, oggi in emiciclo a Bruxelles, che espone la propria visione sul futuro dell’Europa. “Un mercato più ampio significa una democrazia più ampia”, ha affermato, e “nuovi accordi commerciali sono importanti” perché “siamo favorevoli al mercato ma anche alle persone”, nella misura in cui i mercati rispettano i loro diritti. Da Löfven l’appello a che i 20 principi che costituiscono il Pilastro europeo per i diritti sociali diventino realtà; che il mercato comune del lavoro “non distrugga i sogni” creando nuove ingiustizie “ma li realizzi”, ha detto facendo scattare un applauso. Sul punto delle migrazioni e, in particolare, sulla equa distribuzione dei migranti e rifugiati tra i Paesi Ue, Löfven ha affermato che “se non troviamo un accordo sulla questione dei migranti, Schengen si indebolirà”. Ultimo punto l’impegno per i cambiamenti climatici: gli svedesi sono famosi per gli Abba, Imbraimovic e “adesso anche per Greta Thunberg”, ha detto il premier, dichiarandosi “orgoglioso” per l’impegno di questa ragazza: ora “tutti noi insieme dobbiamo implementare gli accordi di Parigi”. L’obiettivo zero emissioni entro il 2050 è “la cosa moralmente giusta da fare ed economicamente intelligente”, oltre che indispensabile per la nostra sopravvivenza.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa