Papa Francesco: a Federazione biblica cattolica, “Bibbia è il miglior vaccino contro la chiusura e l’autoconservazione”

“La Chiesa che si nutre della Parola, dunque, vive per annunciare la Parola. Non si parla addosso, ma si cala nelle strade del mondo: non perché le piacciano o siano agevoli, ma perché sono i luoghi dell’annuncio. Una Chiesa fedele alla Parola non risparmia il fiato nel proclamare il kerigma e non si aspetta di essere apprezzata. La Parola divina, che esce dal Padre e si riversa nel mondo, la spinge fino agli estremi confini della terra. La Bibbia è il suo miglior vaccino contro la chiusura e l’autoconservazione. È Parola di Dio, non nostra, e ci distoglie dallo stare al centro, ci preserva dall’autosufficienza e dal trionfalismo, ci chiama continuamente a uscire da noi stessi”. Così Papa Francesco ai partecipanti al Congresso internazionale promosso dalla Federazione biblica cattolica (Fbc) in occasione del 50º anniversario della fondazione. “Bibbia e vita: impegniamoci perché queste due parole si abbraccino, perché mai una stia senza l’altra”, ha concluso il Papa: “Preghiamo e diamoci da fare perché la Bibbia non resti in biblioteca tra tanti libri che ne parlano, ma corra per le strade del mondo e si attendi dove la gente vive”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori