Nicaragua: card. Brenes nella festa di San Marco, appello “all’unità e a lavorare per accordi solidi” dopo “un anno difficile”

L’arcivescovo di Managua, card. Leopoldo Brenes, ha presieduto ieri la messa in onore di san Marco evangelista, patrono della città. Nel corso dell’omelia ha pronunciato alcune parole sulla situazione attuale del Paese: “Oggi, dobbiamo dobbiamo assumere l’appello che ci rivolge il testo biblico a vivere in unità, a pregare per l’unità, a unirci al sentimento di Papa Francesco per lavorare con forza con l’obiettivo di arrivare ad accordi solidi per tutti i nicaraguensi. Penso che questo sia il desiderio di tutti”. Senza dubbio, ha proseguito il cardinale, “abbiamo vissuto un anno difficile, però questo è un popolo di speranza e sempre guarda avanti, perché vive l’esperienza che Cristo, attraverso la croce, trionfa risuscitando. È l’esperienza di questo popolo, che cammina in mezzo a difficoltà sociali, politiche ed economiche. Però sappiamo che quello nicaraguense è un popolo di speranza e Papa Francesco ci invita proprio a vivere la speranza di che Cristo sia presente nel nostro cuore, perché ci dia coraggio e forza per essere, come ci insegna il nostro patrono San Marco, uomini e donne di speranza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori