Musei Vaticani: al via domani la decima edizione dei “Notturni” del venerdì sera

Le aperture straordinarie notturne dei Musei Vaticani tagliano il traguardo delle dieci edizioni consecutive. Anche quest’anno i Musei del Papa si rendono accessibili al pubblico tutti i venerdì sera: dal 26 aprile e fino al 25 ottobre (ore 19-23, ultimo ingresso alle 21.30), tutti potranno approfittare dell’imperdibile occasione per visitare i Musei Vaticani fuori dai ritmi vorticosi dei circuiti turistici, godendoli in un’atmosfera inusuale e in una luce speciale. In questi primi dieci anni, i dati raccolti sulla partecipazione di pubblico hanno evidenziato come le aperture serali siano un’iniziativa particolarmente gradita ai giovani e alle famiglie. I Notturni dei Musei Vaticani nascono proprio dal desiderio di trasformare per qualche ora gli spazi museali in luoghi dove stupirsi, imparare divertendosi, ascoltare musica, cenare insieme, scoprire la bellezza lontano dalla frenesia degli impegni e delle attività quotidiane. Come ogni anno, un’ampia proposta di musica dal vivo andrà ad arricchire la già preziosa apertura by night. “Museidisera Arte, Musica” è il titolo della rassegna musicale frutto della collaborazione tra i Musei Vaticani e il Comitato nazionale italiano musica (Cidim). Ogni venerdì, le visite serali saranno impreziosite con due concerti di musica classica, jazz o popolare compresi nel costo del normale biglietto e ospitati nello splendido scenario del Cortile della Pigna. Rinnovato anche per questo 2019 l’accordo con Atac che vede possibile, esclusivamente durante le aperture serali, per tutti i possessori delle Metrebus Card ed èRoma Card acquistare, senza l’obbligo di prenotazione, un biglietto per la visita in notturna del venerdì al prezzo speciale di 17 euro. Ogni sabato è sempre attivo il Treno delle Ville Pontificie che offre la possibilità di salire a bordo di un treno dedicato, in partenza dall’antica Stazione Vaticana e arrivare alle stazioni di Castel Gandolfo e Albano Laziale per unire idealmente unire i Musei Vaticani e le Ville Pontificie di Castel Gandolfo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori