Famiglia: card. De Donatis, “la vita della coppia è un passaggio dal Giovedì Santo alla gioia della Pasqua”

“La vita della coppia è un passaggio dal Giovedì al Sabato Santo che si apre alla gioia della Pasqua”. Lo ha detto oggi il card. card. Angelo De Donatis, vicario di Papa Francesco per la diocesi di Roma nella sua riflessione sulla vita matrimoniale come via alla santità. Intervenendo alla seconda giornata giornata della XXI Settimana nazionale di studi sulla spiritualità coniugale e familiare in corso fino al 28 aprile ad Assisi per iniziativa dell’Ufficio nazionale per la pastorale della famiglia della Cei, il porporato parte dalle parole di fra Cristoforo a Renzo nell’ultimo capitolo dei Promessi sposi e invita gli sposi ad insegnare anzitutto ai bambini il segno della croce: “Bisogna partire dal segno della croce per vivere la santità nel quotidiano della famiglia e trasmettere la fede ai propri figli “. Quindi una lettura del Triduo pasquale come metafora dell’amore matrimoniale. “Il matrimonio di Dio con l’umanità – spiega – si compie in tre giorni: dall’ultima Cena alla resurrezione. L’Eucarestia è il primo dono nuziale che Cristo fa alla Chiesa, sua sposa, invitandola a vivere d’amore fino alla fine”. E se “Gesù compie a tavola segni d’amore e di gioia”, il cardinale invita a valorizzare l’attenzione alla mensa all’interno della coppia e della famiglia, “mentre oggi sembra diventare sempre più difficile a causa della presenza di cellulari e tv accesi a tavola”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori