Comunicazioni sociali: WeCa, nel ventunesimo tutorial suor Smerilli presenta la “Christus vivit”

Un webinar dedicato all’esortazione apostolica post-sinodale di Papa Francesco “Christus vivit”. È il ventunesimo #tutorialweca diffuso nelle pagine YouTube e Facebook di Weca ma anche sul sito www.weca.it. Si tratta di una serie di appuntamenti formativi curati dall’associazione dei Webmaster Cattolici (WeCa). I video, condotti dal giornalista di Tv2000 Fabio Bolzetta, sono realizzati da WeCa in sinergia con l’Ufficio nazionale per le Comunicazioni sociali e con il Centro di ricerca sull’educazione ai media all’informazione e alla tecnologia (Cremit) dell’Università Cattolica di Milano. In quest’occasione, a compiere un’analisi che spazia dal ruolo dei giovani nella Chiesa fino al loro ruolo di protagonisti della presenza cristiana sul web è suor Alessandra Smerilli, docente di economia politica alla Pontificia Università Auxilium, recentemente nominata consigliere di Stato per la Città del Vaticano da Papa Francesco. “Uno dei messaggi dell’esortazione apostolica è ‘il bello deve ancora accadere’, cioè i giovani ci mostreranno un futuro e un futuro cristianesimo che ha qualcosa da dirci – spiega suor Smerilli -. Per me questo Sinodo, cui ho partecipato, è stata una forte esperienza di Chiesa. Anzitutto, ho visto un affetto sincero per i giovani di tanti vescovi”. Soffermandosi sul tema delle vocazioni trattato nell’esortazione, la religiosa afferma che “la pastorale giovanile non può che essere vocazionale, guida e accompagnamento perché ognuno riconosca il proprio posto nel mondo da cristiano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori