Pasqua: p. Genuin (OfmCap), “avere occhi che risplendano dalla luce della salvezza”

“Dovremmo un po’ vergognarci davanti al Signore, che cade sotto il peso della Croce. Un po’ di vergogna per quello che siamo, per quello che facciamo, per quante ne combiniamo”. Lo scrive fra’ Roberto Genuin, ministro generale dell’Ordine dei frati minori cappuccini, nel suo messaggio di Pasqua ai confratelli. E spiega che “la vergogna può essere un ottimo strumento per non essere troppo orgogliosi o non credere di essere noi i protagonisti della nostra salvezza”, osserva il religioso. Che ammonisce: “Può essere anche un freno”. “Quanti uomini sono frenati per la consapevolezza della loro miseria!”. Ma – è l’obiezione del ministro generale – “per noi non deve essere così!”. “Il Signore nella risurrezione ci libera anche dalla vergogna. Perché possiamo avere occhi che risplendano della sua luce, un cuore che emana il suo calore”. Qui l’augurio di padre Genuin ai frati dell’Ordine: “In questa occasione io vorrei dire a ciascuno di voi: non fermatevi!”. “Il Signore risana, risolleva, rimette in cammino! Sogno che ciascuno di voi in questa Pasqua abbia occhi che risplendano dalla luce della salvezza che viene dal Signore, un cuore gonfio di amore per gli uomini, per i fratelli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori