Pasqua: mons. Mazzocato (Udine), “abbiamo più che mai bisogno di testimoni di quella speranza che Gesù ha reso possibile risorgendo”

“Abbiamo più che mai bisogno di testimoni di quella speranza che Gesù ha reso possibile risorgendo dai morti il giorno di Pasqua”. Lo afferma mons. Andrea Bruno Mazzocato, arcivescovo di Udine, nel messaggio diffuso in occasione delle festività pasquali.
La speranza che nasce dal Cristo risorto, sottolinea l’arcivescovo, “è veramente invincibile perché non si spaventa di fronte né al male, né alla morte”. Mons. Mazzocato ricorda che “domenica 2 giugno Papa Francesco andrà in Romania per beatificare sette vescovi greco-cattolici morti martiri nelle carceri del regime comunista”. “Non si sono piegati sotto le torture fisiche e psicologiche inferte da una cattiveria cieca e diabolica perché erano sostenuti da una speranza più forte del male che si scatenava contro loro”, prosegue l’arcivescovo, sottolineando che “la loro speranza si chiamava: ‘Cristo risorto’”. “Dal loro carcere – aggiunge – si è sprigionata la stessa aria nuova e pura di speranza che Gesù ha diffuso nel mondo spalancando il suo sepolcro e uscendo risorto”.
“Quanto bisogno c’è oggi nella società e anche nella Chiesa di quella speranza bella e fresca, della speranza entrata tra gli uomini a Pasqua!”, osserva mons. Mazzocato. “Ascoltando i dialoghi tra le persone, compresi quelli trasmessi dai mezzi di comunicazione, si ha l’impressione che si veda davanti un futuro sempre meno illuminato e che i cuori siano gravati da un’ombra di rassegnazione. Senza speranza, però, si trascina la vita – ammonisce l’arcivescovo – accontentandosi di interessi sempre più piccoli, di soddisfazioni ed emozioni a corto respiro”.
“Prego per me e per voi – conclude mons. Mazzocato – affinché rinasca in noi il desiderio di vivere della speranza invincibile che Gesù risorto ha donato ai martiri. Tanti di noi sentano la gioia di consumarsi donando se stessi come il chicco di grano nella speranza di germogliare, dopo la morte, alla vita nuova di risurrezione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori