Sicurezza scuole: supporto tecnico permanente, unificazione fondi, cultura prevenzione

Per garantire la sicurezza strutturale delle scuole è necessario che gli enti locali proprietari degli edifici scolastici “non siano lasciati soli”. Per Save the Children e Cittadinanzattiva è quindi indispensabile garantire “una struttura di supporto tecnico e informativo permanente” con tecnici che possano affiancare gli enti in tutte le fasi degli interventi: progettazione, aspetti finanziari, gare d’appalto, monitoraggio interventi realizzati. Per superare l’attuale frammentazione delle fonti di finanziamento per la sicurezza delle scuole, è necessaria l’unificazione dei fondi, si legge ancora nel manifesto presentato oggi a Roma. Il settimo punto del documento sottolinea l’importanza di fare della cultura della prevenzione e della sicurezza un “obiettivo primario, condiviso e realizzabile”. Cruciale il ruolo della scuola: la conoscenza e l’adozione di comportamenti consapevoli e di autoprotezione “devono entrare a far parte degli obiettivi formativi del primo e del secondo ciclo di istruzione”. Oltre agli obblighi già previsti in materia di evacuazione antincendio, è importante che che ciascun istituto scolastico organizzi annualmente, in collaborazione con la protezione civile, un’esercitazione sulle misure di autoprotezione relative ai rischi specifici di ciascun territorio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo