Papa Francesco: Christus vivit, morale sessuale è “causa di incomprensione e allontanamento dalla Chiesa”. Giovani vogliono “confronto” su identità maschile, femminile e omosessualità

La morale sessuale è spesso “causa di incomprensione e di allontanamento dalla Chiesa, in quanto è percepita come uno spazio di giudizio e di condanna”. Nello stesso tempo, i giovani esprimono “un esplicito desiderio di confronto sulle questioni relative alla differenza tra identità maschile e femminile, alla reciprocità tra uomini e donne, all’omosessualità”. È quanto si legge nella “Christus vivit”, in cui il Papa fa notare che “i giovani riconoscono che il corpo e la sessualità sono essenziali per la loro vita e per la crescita della loro identità”. Tuttavia, “in un mondo che enfatizza esclusivamente la sessualità, è difficile mantenere una buona relazione col proprio corpo e vivere serenamente le relazioni affettive”. Gli sviluppi della scienza e delle tecnologie biomediche, inoltre, “incidono fortemente sulla percezione del corpo, inducendo l’idea che sia modificabile senza limite”, mentre “la capacità di intervenire sul Dna, la possibilità di inserire elementi artificiali nell’organismo (cyborg) e lo sviluppo delle neuroscienze costituiscono una grande risorsa, ma sollevano allo stesso tempo interrogativi antropologici ed etici”. Se dimentichiamo il senso del limite, “possiamo facilmente essere strumentalizzati da chi detiene il potere tecnologico”, il grido d’allarme di Francesco, che mette in guardia anche dal “fascino per comportamenti a rischio come strumento per esplorare se stessi, ricercare emozioni forti e ottenere riconoscimento”. “Nei giovani troviamo anche, impressi nell’anima, i colpi ricevuti, i fallimenti, i ricordi tristi”, osserva il Papa citando “le ferite morali, il peso dei propri errori, i sensi di colpa per aver sbagliato”. Gesù è vicino alle “croci dei giovani, per offrire loro la sua amicizia, il suo sollievo, la sua compagnia risanatrice, e la Chiesa vuole essere il suo strumento in questo percorso verso la guarigione interiore e la pace del cuore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo