Diocesi: Trapani, domenica l’incontro “E vissero felici e connessi” per promuovere la comunicazione non ostile

“E vissero felici e connessi”. Questo il titolo dell’incontro organizzato dalla diocesi di Trapani per promuovere una comunicazione non ostile, in preparazione alla 53ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali. A fare da guida nell’universo dei social media saranno Vera Gheno, sociolinguista specializzata in comunicazione digitale e membro della redazione di consulenza linguistica dell’Accademia della Crusca, e Bruno Mastroianni, giornalista e filosofo della comunicazione, social media manager Rai. I relatori sono autori di “Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello” volume edito da Longanesi (2018). L’incontro si terrà domenica prossima, con inizio alle 17.30, all’auditorium S. Chiara del seminario vescovile. La conferenza sarà aperta da una performance a cura dell’associazione “Quattro Rocce” dedicata a “La baronessa di Carini 2.0”, in cui il racconto tradizionale siciliano della leggenda viene riproposto in chiave contemporanea, al tempo dei social perché le parole possono uccidere, come dice Papa Francesco. Le conclusioni dell’incontro – dal titolo “E vissero felici e connessi. Parole, relazioni e comunità ai tempi dei social” – saranno affidate al vescovo di Trapani, mons. Pietro Maria Fragnelli. Il progetto – sostenuto dalla diocesi di Trapani, Trapani per il futuro e Ucsi Sicilia – darà spazio anche alla presentazione di alcune esperienze realizzate in classe da insegnanti e alunni sul Manifesto per la comunicazione non ostile, progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole. L’incontro vale come formazione permanente accreditata dall’Ordine dei giornalisti di Sicilia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo