Diocesi: Jesi, al centro della “PrimaverAc” lavoro, welfare, politica, imprenditoria, musica e sociale

Lavoro, welfare, politica, imprenditoria, musica e sociale saranno al centro della 14ª edizione della rassegna “PrimaverAc” organizzata dal 4 al 12 aprile dall’Azione Cattolica diocesana nella propria sede, in piazza della Repubblica, a Jesi. L’edizione 2019 sarà aperta da un video-intervento di Giovanni Grandi, professore associato di filosofia morale presso il Dipartimento di filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia applicata dell’Università di Padova. A seguire quattro incontri organizzati dall’Azione Cattolica diocesana e aperti alla cittadinanza. Giovedì 4 aprile alle 18.30 Massimo Stronati, presidente nazionale di Confcooperative lavoro e servizi, si soffermerà sul tema “Il lavoro al centro: tra coraggio e responsabilità” e Claudia Fiaschi, portavoce del Forum nazionale del terzo settore, tratterà un altro degli ambiti dove si possono rintracciare scelte generative: il welfare. Il suo contributo su “Terzo settore tempo di grande crescita” aiuterà a capire che scelte generative in questo ambito sono quelle che aiutano a superare l’assistenzialismo, che riescono a introdurre il valore della responsabilità legata alle capacità di ogni singolo, in modo che ognuno si senta parte attiva nella ricerca del benessere proprio e della comunità. Sabato 6 aprile alle 18 sarà ospite Maurizio Baratta, coordinatore della Formazione orchestrale giovanile “Sanitansamble”, che, in un territorio difficile come quello del Rione Sanità di Napoli, ha coinvolto tanti ragazzi, associazioni, professionisti nel progetto che ha avvicinato, in 10 anni, più di 300 ragazzi alla pratica orchestrale. Mercoledì 10 aprile alle 21 proveremo a capire “Cosa ci Frolla in testa?” con Jacopo, Gianluca e gli altri ragazzi del microbiscottificio Frolla di Osimo che racconteranno la loro esperienza: da idea a start-up innovativa. Scelte generative si possono declinare anche in ambito politico nel mettere in moto processi di cambiamento che segnino un reale progresso nella vita sociale ed economica di un Paese. Venerdì 12 aprile alle 18.30, Michele D’Avino, direttore dell’Istituto di diritto internazionale della pace Giuseppe Toniolo, affronterà il tema: “EurHope: tra sogno e impegno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo