Diocesi: Caritas Catania, sei ragazzi del servizio civile assistono gli ultimi all’Help Center

Un anno al servizio degli ultimi che passano dall’Help Center della Caritas diocesana di Catania. È quanto hanno deciso di vivere sei giovanissimi – quattro ragazze e due ragazzi – del servizio civile. Diverse le motivazioni che li hanno spinti a scegliere di aderire al progetto “Obiettivo accoglienza” nella struttura che sorge nei pressi della stazione centrale: la necessità dell’impegno in prima linea per assistere gli ultimi e alleviarne le sofferenze per restituire qualcosa di concreto alla città, la ricerca di una crescita formativa e umana, la voglia di conoscere storie ed esperienze dei meno fortunati e condividerne in parte il cammino. I volontari del servizio civile operano all’interno di una struttura di fondamentale importanza, che assiste persone in condizioni di povertà e a forte rischio di esclusione sociale. L’Help Center, che fa parte della rete dell’Osservatorio nazionale sul disagio e la solidarietà nelle stazioni italiane (Onds), garantisce diversi servizi, anche in collaborazione con altre realtà in rete, per stranieri e italiani; tra gli altri servizi, ascolto, colazione, cena, distribuzione vestiario, rete sanitaria, scuola d’italiano, cura dell’igiene personale e indirizzamento presso altre strutture di assistenza, pubbliche e private, presenti sul territorio. “Anche quest’anno – sottolinea Salvo Pappalardo, responsabile delle attività in Caritas – i giovani volontari del servizio civile nazionale potranno vivere l’esperienza del servizio agli ultimi all’Help Center di Catania”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo