Christus vivit: mons. Fabene, “il Papa chiede la collaborazione dei giovani anche per il raccapricciante fenomeno degli abusi”

“Papa Francesco chiede la collaborazione dei giovani anche in relazione al raccapricciante fenomeno degli abusi sessuali su minori, innanzitutto attraverso un’attenta vigilanza”. A farlo notare è stato mons. Fabio Fabene, sottosegretario della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi, intervenuto alla presentazione dell’esortazione apostolica del Papa ai giovani, “Christus vivit”. “Se vedete un sacerdote a rischio – si legge infatti al n. 100 del documento – perché ha perso la gioia del suo ministero, perché cerca compensazioni affettive o ha imboccato la strada sbagliata, abbiate il coraggio di ricordargli il suo impegno verso Dio e verso il suo popolo, annunciategli voi stessi il Vangelo e incoraggiatelo a rimanere sulla strada giusta”. Nella Christus vivit, ha fatto notare Fabene, viene ribadita “l’importanza della sinodalità nella Chiesa”, principio valido anche per la pastorale giovanile. Il Papa esorta, in particolare, i giovani ad essere “protagonisti del cambiamento”, invitandoli “a collaborare per costruire un futuro migliore, in particolare in ordine a quegli ambiti individuati dall’assemblea sinodale come snodi cruciali che attraversano la vita della Chiesa e della società: l’ambiente digitale, i migranti, la questione degli abusi sui minori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo