Messico: a Puebla il terzo congresso iberoamericano di teologia nel 40° della terza Conferenza generale dell’Episcopato latinoamericano

Si terrà a Puebla (Messico) dal 23 al 25 aprile, in occasione del 40° della terza Conferenza generale dell’Episcopato latinoamericano, il terzo congresso iberoamericano di teologia, promosso dal Boston College, in collaborazione con l’Università iberoamericana di Puebla. L’esperienza dei congressi Iberoamericani è iniziata due anni fa a Boston ed è proseguita lo scorso anno a Bogotá. “La Sinodalità nella vita della Chiesa. Puebla 40 anni dopo” è il titolo dell’incontro, che approfondirà i temi della riforma strutturale della Chiesa, a partire da uno sguardo latinoamericano, e della sinodalità.

Spiega il coordinatore del gruppo. il teologo venezuelano Rafael Luciani docente al Boston College e all’Università Cattolica Andrés Bello di Caracas: “Vogliamo contribuire a questo processo attraverso un dialogo tra teologi, teologhe, pastoralisti e canonisti, con l’obiettivo di arrivare a formulare proposte per la riforma della Chiesa, in un clima di dialogo fraterno, come è avvenuto in occasione dei due primi congressi”.
La tre giorni si articolerà in una parte di carattere seminariale e in un incontro pubblico, il 25 aprile, sul 40° della Conferenza di Puebla, con la partecipazione, tra gli altri, del card. Baltazar Porras Cardozo, amministratore apostolico di Caracas, e dei teologi Agenor Brighenti (Brasile), il gesuita Pedro Trigo (Venezuela), Ana María Bidegaín (Uruguay), Carlos M. Galli (Argentina), Ernesto Valiente (El Salvador). L’incontro del gruppo teologico, nei primi due giorni, si articolerà in quattro sessioni: “Sinodalità e Chiesa in America Latina”, “Sinodalità e riforma della Chiesa”, “Sinodalità e Conferenze episcopali”, “Sinodalità e ministeri”.
Lo stesso gruppo iberoamericano di teologia, assieme alla Fondazione Paolo VI, propone nei giorni successivi un altro congresso, che si terrà a Madrid dal 28 al 30 aprile, sul tema “Una Chiesa sinodale: da Paolo VI a Francesco. Un apporto iberoamericano per la riforma della Chiesa”. Alla sessione inaugurale prenderanno parte il card. Carlos Osoro, arcivescovo di Madrid, e mons. Marcello Semeraro – segretario del cosiddetto C6 che collabora con Papa Francesco – chiamato a tenere la conferenza introduttiva.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa