Festival delle religioni: dal 25 aprile a San Miniato al Monte la quarta edizione. Il card. Parolin concluderà le celebrazioni del millenario dell’abbazia

Si svolgerà a Firenze dal 25 al 28 aprile la quarta edizione del Festival delle religioni. La rassegna ideata e organizzata da Francesca Campana Comparinisi svolgerà interamente a San Miniato al Monte e sarà il gran finale delle celebrazioni per il millenario dell’abbazia benedettina. Per l’occasione la cerimonia di chiusura della Porta Santa sarà officiata dal segretario di Stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin. La giornata di anteprima del Festival sarà giovedì 25 alle 16.30, in basilica: in occasione della festa della Liberazione la rassegna si inaugurerà con la presenza di Ronald Lauder, presidente del World Jewish Congress, la più importante figura laica del mondo ebraico a livello internazionale. Lauder dialogherà insieme al sindaco di Firenze, Dario Nardella, in un incontro dal titolo “La libertà fondamento dell’identità”per ribadire il rifiuto di ogni discriminazione e per riflettere sul valore del rispetto delle identità religiosi e culturali. La prima giornata, venerdì 26 aprile, sarà aperta alle 15.30 dalla lectio di Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose, dal titolo “Il tempo della preghiera”; la riflessione sul tempo sarà poi portata avanti dal filosofo Sergio Givone. A concludere la giornata , che alle 17.30, presso le Antiche Cantine del Frantoio (ingresso dalla Basilica di San Miniato), dedicherà la propria sessione al dualismo tra “Kronos e Kairos”. A concludere la giornata l’abate Bernardo M. Gianni, chiamato a condurre un momento di preghiera nella cripta della Basilica con la partecipazione dei monaci benedettini e dell’Ordine di Gerusalemme. Tra i partecipanti alle giornata successive il card. Parolin, sua Santità Karekin II, Patriarca Supremo e Catholicos di tutti gli Armeni,  il rabbino di Firenze Andrea Spagnoletto, e l’imam di Milano, Yahya Pallavicini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa