Elezioni europee: Viola (Commissione europea), “tra tre mesi il supercalcolatore più veloce al mondo sarà di aiuto alla medicina personalizzata”

“L’Unione europea sta facendo moltissimo nell’ambito dell’innovazione e del digitale. E’ il motore del cambiamento che vediamo nella nostra società ed economia. Cinque anni fa abbiamo lanciato il mercato digitale unico. Ciò ha significato ad esempio la fine del roaming e la neutralità della rete, per cui tutte le App possono essere utilizzate senza rallentamenti o blocchi da parte di gestori telefonici con applicazioni concorrenti. Neutralità che l’amministrazione Trump, ha invece cancellato, dopo una settimana dal suo insediamento”. E’ quanto affermato da Roberto Viola, direttore generale communication, networks, content and technology presso la Commissione europea, durante l’incontro promosso da Talent Garden e Pe, questa mattina a Roma, per presentare la campagna StavoltaVoto.eu e per avviare un dialogo diretto tra i rappresentanti dell’Ue e gli attori del settore digitale e dell’innovazione in Italia. “Altri grandi temi, su cui abbiamo fatto importanti passi in avanti – ha proseguito Viola – la tutela della privacy dei dati degli utenti, come quelli inerenti la salute, grazie al Gdpr, e la cyber security. Sono sempre più frequenti infatti gli attacchi informatici governativi, quelli ad opera di gruppi criminali, e di social engineering sempre più sofisticati, che studiano i profili social degli utenti per riuscire a sottrarre denaro, attraverso tecniche di finte mail, telefonate a casa”. “Le prossime grandi sfide che l’Ue si troverà ad affrontare, riguarderanno la risoluzione, attraverso la tecnologia, del problema della mobilità e del cambiamento climatico. Tra circa tre mesi – ha concluso Viola – annunceremo anche il supercalcolatore più veloce al mondo, che si rivelerà uno strumento prezioso soprattutto per la medicina personalizzata, perché tra le varie funzioni, consentirà di simulare e testare gli esiti di nuove terapie o farmaci. L’Italia è in corsa per la progettazione insieme a Spagna e Finlandia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa