Parlamento Ue: proiezioni sul voto di maggio. Popolari sempre al primo posto, un quarto dei seggi ai sovranisti

(Strasburgo) Secondo le nuove proiezioni sui risultati elettorali per il rinnovo del Parlamento europeo, che si svolgeranno nei Paesi Ue il 23-26 maggio (per ora è indicato tra i Paesi partecipanti anche il Regno Unito, avendo avuto una proroga per il recesso al 31 ottobre), al Partito popolare europeo spetterebbero nel futuro emiciclo 180 seggi (rispetto ai 217 attuali); ai Socialisti & democratici 149 seggi (oggi sono 186); ai Liberaldemocratici 76 (79 attuali); 66 ai Conservatori dell’Ecr (78); 62 a Efn (Europa delle nazioni e della libertà, 37 attuali); 57 ai Verdi (52); 46 alla Sinistra unitaria (52); 45 a Efdd (Europa della libertà e della democrazia diretta, 41); 8 ai non iscritti (21); 62 a partiti che non si sono finora affiliati ai gruppi presenti a Strasburgo.
Nella proiezione di fine marzo i risultati erano un poco differenti: al Partito popolare erano assegnati 182 seggi; ai Socialisti & democratici 156; terzo gruppo quello dei Liberali, 79 seggi; Conservatori 73; gli euroscettici dell’Enf (con la Lega) 63; Verdi 57 seggi; Sinistra unitaria 46 seggi; l’altro gruppo euroscettico Efdd (con gli eurodeputati 5Stelle) 35; 8 “non iscritti”;  52 “altri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori