Europa: da oggi in libreria “Per un Nuovo Umanesimo”, saggio-manifesto firmato da don Ciotti e dal filosofo Alberti

È da oggi in libreria “Per un Nuovo Umanesimo. Come ridare un ideale a italiani e europei” (Solferino), un saggio-manifesto firmato da don Luigi Ciotti e dal filosofo Vittorio V. Alberti nel quale spiegano la necessità di un programma educativo, sistematico e a lungo termine volto a rianimare l’ideale europeo, che parta da scuole e università per ricucire la società.
“Il diametro della terra è di 13.000 chilometri, e ne abbiamo già oltre 14.000 occupati da muri, filo spinato, barriere che non risolvono, ma anzi aggravano i problemi. I muri, inoltre, non sono solo quelli fatti con il cemento e i mattoni, ma quelli delle menti, delle visioni, delle paure”, si legge nella nota di presentazione del volume. “Oggi l’Europa dei muri sta soffocando la sua antica identità, ha smarrito il suo fine e il suo ideale, mentre l’Unione corre il grave rischio di disintegrarsi e lo Stato democratico è in crisi tra contraddizioni del sovranismo, impoverimento diffuso ed emergenza economica e criminale”. Partendo da quest’analisi don Ciotti e Alberti provano a rispondere ad una serie di interrogativi: “Cosa si può fare per invertire una deriva così pericolosa? Occorre ricostruire anzitutto la nostra identità di italiani ed europei, sconfessando la sua negazione da parte della globalizzazione neoliberista e abbattendo i muri alzati dal sovranismo populista. Come? Attraverso un Nuovo Umanesimo che orienti le differenze e crei un rinnovato ideale”. Nel libro vengono affrontati diversi temi: cultura e bellezza, democrazia e bene comune, laicità, migranti e muri, antimafia e legalità.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori