Parlamento Ue: Karins (premier Lettonia), “non abbiamo rimpianto un solo giorno il nostro ingresso” nell’Unione

foto SIR/Marco Calvarese

(Strasburgo) “Tra poco, il primo maggio, saranno 15 anni dall’adesione del mio Paese, la Lettonia, all’Unione europea. Posso dire che non abbiamo rimpianto un solo giorno il nostro ingresso”. Krisjanis Karins è il primo ministro della Repubblica di Lettonia, ed è intervenuto oggi al Parlamento di Strasburgo per un dibattito sul futuro dell’Europa. Parla di una Ue che “ha consentito 70 anni di pace, democrazia e sviluppo”, una “comunità di valori”, del mercato unico che ha favorito lo sviluppo materiale. “Ma non tutto va bene. Circola una sensazione antieuropea. Noi non dobbiamo combattere i populisti – aggiunge – bensì dobbiamo cercare di capire cosa vuole la gente e affrontare le cause del malcontento”. Elenca dunque quattro settori in cui operare “insieme”: lavoro, immigrazione, ambiente, salute e sicurezza. Energie rinnovabili e digitale sono altre due insistenze del premier. “Il mio Paese spende il 2% del suo Pil in campo militare. Credo che lo dovremmo fare tutti. Ma dobbiamo anche lavorare per rafforzare la nostra difesa nell’ambito delle informazioni. Una nuova legislazione sulle piattaforme social potrebbe evitare la diffusione della disinformazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa